Download Free Templates http://bigtheme.net/ Websites Templates
  • Aneddoti

    del tempo delle apparizioni
  • 1

Qualcosa di Suo Figlio

polvera

Un giorno, tra i numerosi oggetti portati dalla gente affinché la Madonna li baciasse durante l’apparizione, apparve un portacipria. I presenti e le bambine stesse si stupirono vedendo che qualcuno aveva messo un oggetto profano da presentare alla Vergine.


Successe che quando arrivò l’apparizione, la prima cosa che la Vergine chiese da baciare fu proprio quel portacipria. Questo fatto fece nascere dei dubbi sull’autenticità delle apparizioni in diverse persone: come era possibile che la Madonna baciasse un simile oggetto?


Non appena terminò l’estasi, chiesero spiegazioni a Conchita. La bambina dichiarò che la Vergine, le aveva chiesto subito il portacipria, per baciarlo, dicendo che era “qualcosa di Suo Figlio”, ma non sapeva altro.


Conchita non sapeva nient’altro, ma chi l’aveva portato sì, e svelò quindi il segreto. Si trattava di Ramón Pifarré Segarra, un farmacista di Sans (Barcellona): “Durante la Guerra Civile spagnola (1936-1939), in una zona in cui i sacerdoti che non si erano nascosti vennero sterminati, questo portacipria servì per portare l’Eucaristia, di nascosto, alle persone incarcerate che sarebbero state giustiziate”. Con questa spiegazione furono chiarite le parole della Vergine Maria, che affermava “è di Mio Figlio”.


Possiamo considerarla una preziosa lezione sulla capacità dell’Eucaristia di fare nuovo quello che tocca.

 


 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok