• Pensieri mariani

  • 1

Per il mese di giugno

«Nel consacrarci al Cuore di Maria scopriamo la via sicura al Sacro Cuore di Gesù, simbolo dell’Amore Misericordioso del nostro Salvatore» (S.S. Giovanni Paolo II, 22 settembre 1986.).

Nostra Signora a Santa Bernadette Soubirous

s bernadette

"Non ti prometto di renderti felice in questo mondo ma nell'altro."

Bernadette nacque a Lourdes (Francia) nel 1844. Il suo nome di Battesimo, e poi come religiosa, fu Maria Bernarda, ma tutti la chiamavano Bernadette. Anche se all’età di 14 anni non sapeva ancora leggere né scrivere né riusciva ad imparare il Catechismo, aveva altre grandi qualità come erano il pregare molto la Vergine Maria e non dire mai bugie. Tra l’11 febbraio e il 16 luglio ebbe delle apparizioni della Santissima Vergine, che le confidò che voleva fosse costruita una cappella nel luogo delle apparizioni e si facessero delle processioni, e le parlò della necessità della penitenza. Nel luogo dell’apparizione sgorgò una fonte le cui acque sono fonte di grazia e di miracoli non solo fisici ma anche spirituali, fino al giorno d’oggi. Un giorno la Madonna le disse: “Non ti prometto di renderti felice in questo mondo ma nell'altro”. E così fu. La vita di Santa Bernadette fu una vita di malattia, di pene e di umiliazioni, ma tutto questo la fece crescere in santità. La gente le portava denaro e altre cose, ma ella non volle mai ricevere nulla. Più tardi nella sua vita, dopo le apparizioni, Bernadette chiese di essere ammessa nella Comunità delle Figlie della Carità a Nevers, Francia. Nella comunità esercitò i compiti di infermiera e di sacrestana. Soffrì molto perché aveva una cattiva salute. Diceva: “ciò che chiedo a Nostro Signore non è che mi conceda la salute, ma che mi conceda coraggio e fortezza per sopportare con pazienza la mia malattia. Per compiere ciò che ha raccomandato la Santissima Vergine, offro le mie sofferenze come penitenza per la conversione dei peccatori”. Fu suora solo per 15 anni prima di morire, 9 dei quali trascorsi soffrendo giorno e notte di asma e di tubercolosi. In una occasione disse: “Quando si è vista una volta la Santissima Vergine si sarebbe disposti a qualunque sacrificio pur di rivederLa. È così bella!”. Durante il tempo che trascorse come religiosa non le era permesso di parlare delle apparizioni, ma il 16 aprile 1879, giorno della sua morte, esclamò: “Io vidi la Verigne. Sì, La vidi, La vidi, quanto è bella!”. Fu dichiarata santa da Papa Pio XI l’8 dicembre 1933.

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok