• Pensieri mariani

  • 1

Per il mese di giugno

«Nel consacrarci al Cuore di Maria scopriamo la via sicura al Sacro Cuore di Gesù, simbolo dell’Amore Misericordioso del nostro Salvatore» (S.S. Giovanni Paolo II, 22 settembre 1986.).

S. Giovanni della Croce

s juan cruz

"E la Madre di Dio è mia, perché Cristo è mio."

San Giovanni della Croce nacque il 24 giugno 1542 a Fontiveros, Avila (Spagna). Nel 1563 entrò nell’Ordine dei Carmelitani e nel 1567 fu ordinato sacerdote. In quello stesso anno, nel 1567, si incontrò con Santa Teresa, che gli parlò del progetto della Riforma dell’Ordine e lo integrò nel movimento riformatore.
Nel 1568 egli fondò il primo convento di Carmelitani Scalzi. Vivevano una vita di contemplazione e di austerità. A causa dei suoi tentativi di riforma monastica fu incarcerato a Toledo nel 1577. Durante questo tempo compose i versi del “Cantico Spirituale”. Ce la fece a scappare dalla carcere e a trovare rifugio in un monastero. Continuò l’opera della riforma fondando conventi, tra i quali quello di Granada nel 1584, anno in cui terminò anche i suoi scritti del “Cantico Spirituale” e la “Salita del Monte Carmelo” e compose la “Notte Oscura dell’anima” e la “Fiamma viva d’amor”.
Nel 1591 fu arrestato e rinchiuso nel convento di Peñuela dai superiori che volevano che egli abbandonasse la riforma. Morì a Úbeda il 14 dicembre 1591. Le sue ultime parole furono: “Nelle Tue mani, Signore, affido il mio spirito”.
Fu canonizzato nel 1726 da Papa Benedetto XII, e fu dichiarato Dottore Mistico della Chiesa nel 1926 da Pio XI.

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok